FAQ sull'antiriciclaggio per gli avvocati

Con il documento allegato - alla cui redazione ho partecipato come componente esterno - la Commissione antiriciclaggio del Consiglio Nazionale Forense fornisce sintetiche indicazioni in merito agli adempimenti prescritti dal d.lg. 231/2007.

Gli adempimenti antiriciclaggio per gli avvocati.

L’esposizione è resa in forma di FAQ e non intende rivestire carattere esaustivo, ma solamente esplicativo e non tiene conto dei dibattiti dottrinali che riguardano le specifiche ipotesi, che saranno oggetto di altro lavoro, attualmente in corso d’opera.
Alle FAQ sono allegati:
1. uno schema di registro cartaceo;
2. uno schema di informativa al cliente;
3. un modello di valutazione del rischio.
Appare opportuno precisare che entro il 26 giugno 2017 gli Stati Membri dell’Unione Europea dovranno recepire la c.d. Quarta Direttiva Antiriciclaggio, cioè la Direttiva UE 2015/849. Sul sito web del Dipartimento del Tesoro è stato pubblicato uno schema di decreto legislativo - in consultazione fino al 20 dicembre 2016 - che andrà a modificare sensibilmente il d.lg. 231/2007.

Visita anche

Condividi

Copyright