Lo sfruttamento dei lavoratori nel d.lg. 231

E' stato approvato dal Senato in data 1 agosto u.s. il d.d.l. 2217 per il contrasto dello sfruttamento del lavoro, che ora passa all'esame della Camera.

In buona sostanza il reato di "caporalato" (art 603-bis c.p., contestualmente modificato) viene inserito tra i delitti contro la personalità individuale ex art 25-quinquies d.lg. 231.
Sull'argomento si può leggere l'approfondimento: "Sfruttamento della manodopera e responsabilità dell'ente", 4 dicembre 2011, in questa Rivista.
Il d.d.l. merita ulteriore approfondimento, con particolare riguardo:
- ai rapporti tra il nuovo art 603-bis c.p. e l'art 22 comma 12-bis del Testo Unico Immigrazione (richiamato dall'art 25-duodecies d.lg. 231);
- ai rapporti tra il commissariamento ex d.lg. 231 e il nuovo istituto del controllo giudiziario previsto dall'art 3 del d.d.l.

Visita anche

Condividi

Copyright